Domenica 26 Febbraio 2017 15:38

Sistema Musei
di Valle Camonica
Sistema Bibliotecario
di Valle Camonica
Archivi
di Valle Camonica
Maraéa
Memory Talk
Infanzia della tecnica
aperto_20--Casa degli ArtistiArte un ponte tra culture
Il territorio diventa brandA ciascuno il suo passoConvegno 2012
La Valle dei Segni
Patrimonico culturale e naturalisticoPercorsi Turistici
Carlo Magno nel cuore delle alpi
Scuola dell'andare
Uffici TuristiciInfoscuola - Viaggi d'IstruzioneGuide multilingueSculture d'Artificio
Officina ProgettoEXPO2015Incubatore d'ImpresaOsservatorio cultura e turismoSegno Artigiano Ed. 2012Segno Artigiano Ed. 2013
Associazioni culturaliComunità degli artistiDel bene del belloLungo i crinali (POR)Palazzo della CulturaIN MEMORIA DEL CONFLITTO
Carlo Emilio Gadda
IN MEMORIA DEL CONFLITTO
Lettere dal fronte
AREA STAMPA
Comunicati stampa
IMPRONTE DIGITALIMULTIMEDIA LANDTAM TAM onlineTAM TAM, si gira...PHOTOGALLERYVIDEOGALLERY

Sculture d'artificio

scultureLa Valle dei Segni si arricchisce di una nuova proposta per turisti e appassionati: l'itinerario “Sculture d'artificio”.

Già presentato alla stampa a inizio estate insieme alla pubblicazione omonima della Prof.ssa Virtus Zallot - che contestualizza, illustra e indaga i capolavori dell'arte lignea presenti sul territorio valligiano - “Sculture d'artificio” diventa oggi a tutti gli effetti un itinerario alla scoperta degli altari barocchi in legno dell'Alta Valle Camonica.

Le chiese dell'Alta Valle Camonica conservano, anche nei paesi più piccoli, un patrimonio di arredi liturgici eccezionale per quantità e qualità, e se parlando di Barocco è inevitabile citare grandi artigiani come i membri della famiglia Ramus, o ancora Battista Zotti e Giovanni Giuseppe Piccini, bisogna constatare che ancor oggi la tradizione della lavorazione artistica del legno trova degni epigoni che, applicando antichi procedimenti, realizzano nuove opere oppure intervengono nel restauro dei manufatti storici.

L'itinerario “Sculture d'artificio” - che trovate in allegato a fondo pagina per il download - comprende ben 18 chiese incluse nel percorso tra il Comune di Sellero e Precasaglio, piccola frazione di Ponte di Legno, e attraversa paesi immersi in una natura incontaminata tra prati, boschi e cime innevate. In queste chiese sono racchiusi piccoli e grandi tesori dell'arte lignea.

Per scoprirli vi consigliamo la lettura del volume Sculture d'artificio. Altari barocchi in legno di Virtus Zallot, che illustra caratteri e significato degli arredi liturgici sei/settecentesci presentandone contesto, architettura, immagini, artefici e tecniche. La pubblicazione comprende inoltre schede di analisi dedicate agli altari delle diciotto chiese che formano l'itinerario turistico.

Il libro, edito dal Distretto Culturale di Valle Camonica e dalla Compagnia della Stampa Massetti Rodella Editori, è acquistabile nelle edicole e nelle librerie di Brescia e provincia, oppure online dal sito della casa editrice wwwlacompagniamassetti.it o dai principali internet bookstore.

Segnala a delicious Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a twitter