Giovedì 23 Marzo 2017 09:09

Sistema Musei
di Valle Camonica
Sistema Bibliotecario
di Valle Camonica
Archivi
di Valle Camonica
Maraéa
Memory Talk
Infanzia della tecnica
aperto_20--Casa degli ArtistiArte un ponte tra culture
Il territorio diventa brandA ciascuno il suo passoConvegno 2012
La Valle dei Segni
Patrimonico culturale e naturalisticoPercorsi Turistici
Carlo Magno nel cuore delle alpi
Scuola dell'andare
Uffici TuristiciInfoscuola - Viaggi d'IstruzioneGuide multilingueSculture d'Artificio
Officina ProgettoEXPO2015Incubatore d'ImpresaOsservatorio cultura e turismoSegno Artigiano Ed. 2012Segno Artigiano Ed. 2013
Associazioni culturaliComunità degli artistiDel bene del belloLungo i crinali (POR)Palazzo della CulturaIN MEMORIA DEL CONFLITTO
Carlo Emilio Gadda
IN MEMORIA DEL CONFLITTO
Lettere dal fronte
AREA STAMPA
Comunicati stampa
IMPRONTE DIGITALIMULTIMEDIA LANDTAM TAM onlineTAM TAM, si gira...PHOTOGALLERYVIDEOGALLERY

News

Approvato il piano dei restauri per le santelle e le edicole votive della Valle Camonica

Con una delibera di fine anno della Comunità Montana di Valle Camonica, è stato approvato il piano di riparto, proposto dal Distretto Culturale, che assegna contributi ai Comuni per il restauro di santelle rurali e edicole votive del territorio camuno.

Grazie a uno sforzo finanziario eccezionale di Comunità Montana e Consorzio Bim di Valle Camonica, che hanno incrementato di ulteriori € 19.000,00 le disponibilità originarie previste dal bando (pari a € 50.000,00) è stato possibile soddisfare tutte le richieste avanzate dai Comuni.

Prenderà vita quindi nei prossimi mesi un intervento diffuso di restauro e salvaguardia di questo importante patrimonio di cultura e fede popolare della Valle Camonica, spesso dimenticato o lasciato in abbandono.

Vengono finanziati 21 Comuni della Valle Camonica, che interverranno su 30 manufatti per un importo complessivo di interventi pari a circa € 200.000,00. 

Sono molto soddisfatto dell’adesione dei Comuni – ha commentato il Presidente della Comunità Montana e del Consorzio BIM Oliviero Valzelli – che dimostra concretamente non solo la loro sensibilità culturale, ma anche la volontà di cogliere tutte le opportunità che vengono messe a disposizione per salvaguardare il loro patrimonio di storia e identità locale

Ancora una volta il Distretto Culturale ha coordinato un progetto di restauro e valorizzazione diffuso sul territorio – ha rilevato il Presidente del Distretto Culturale e Assessore alla Cultura della Comunità Montana Simona Ferrarini – con la partecipazione di tante amministrazioni. L’anno scorso lo abbiamo fatto con le fontane, con altrettanto successo, e con lo stesso approccio intendiamo lavorare anche nel 2017 ”.

Gli interventi di restauro verranno effettuati dalle Amministrazioni Comunali, dopo aver acquisito le necessarie autorizzazioni della Soprintendenza. Come previsto dal bando, verranno promosse anche alcune azioni di valorizzazione attraverso ricerche storiche, cerimonie e feste di inaugurazione.

Segnala a delicious Segnala a facebook Segnala a Google Segnala a twitter