Concorso Abitare Minimo nelle Alpi

Progettisti



Progetto realizzato da Daniele  Catizzone (terzo classificato)

Corradi Stefano, Davide Falcetta, Maiolino Alessio, Nebuloni Michele

WEB SITE: http://sites.google.com/site/catizzonemaiolino/

Il tema di un bivacco alpino pone luce su una questione ben più ampia di una semplice progettazione tecnica di un alloggio temporaneo in un paesaggio non antropizzato. La presenza fisica della montagna, il passare la notte, il riposare, descrivono istintivamente un luogo introverso, un luogo dove ri-trovare la propria dimensione. Uno spazio che deve però garantire allo stesso tempo una complessità di situazioni interne date dalla presenza di 8 abitanti, nelle differenti piccole attività che faranno.

Il progetto è caratterizzato dalla definizione di un unico spazio, una piccola scatola di legno di pianta quadrata di 3,20 m per lato, dove la presenza dei letti diventa l’elemento fondante e generatore. L’ambiente unitario è ricreato attraverso la disposizione circolare e su differenti altezze di 8 piani letto; essi si affacciano su uno spazio vuoto di 1,2 metri per 1,2 metri, carattere fondante dello spazio comunitario e promotore di quella serie di azioni e relazioni che possono avvenire tra gli abitanti. Ma nello stesso tempo è un vuoto che per sua natura è in grado di garantire intimità: un lucernario evidenzia quel rapporto visivo col cielo unico interlocutore nei momenti di sosta. Di quiete.


Elaborati e Relazione tecnica

Letti a castello – un castello di Letti___relazione tecnica[visualizza]

Letti a castello – un castello di Letti___T01[visualizza]

top