Conferenza stampa: presentati "aperto©_2011" e "aperto©_ la)(qua"

LA PRESENTAZIONE UFFICIALE – Presentati ieri al Palazzo della Cultura di Breno "aperto©_2011 _art on the border" e "aperto©_ la)(qua". Alla presenza dei rappresentanti della stampa e dei protagonisti dell’evento sono state illustrate le numerose novità dell’edizione 2011. La conferenza stampa si è aperta con i saluti istituzionali di Simona Ferrarini – Presidente del Distretto Culturale di Valle Camonica, che ha sottolineato l’importanza della manifestazione in un’ottica di promozione del territorio e ha evidenziato il riscontro positivo registrato da aperto©_2011 sin dalla presentazione del bando, come emerge dal numero dei partecipanti alla selezione. Una sessantina di giovani under 35 ha infatti inviato la propria candidatura e tra questi sono poi stati individuati i sette artisti partecipanti. La manifestazione è stata presentata nei dettagli dall’Arch. Giorgio Azzoni – Responsabile dei progetti artistici del Distretto e direttore artistico di aperto©_20––, che ha annunciato i nomi dei sette giovani selezionati: Franco Ariaudo, Andrea Magaraggia, Serena Porrati, Christian Tripodina, Chiara Trivelli, Cosimo Veneziano e Maria Zanchi. L’Arch. Azzoni ha poi ricordato gli eventi chiave dell’edizione 2011: aperto_là)(qua; aperto_2011 art on the border; Arte in strada_Schegge di legno per la pace, in collaborazione con l’Associazione el teler; e arte e fabbrica / LAB Concorso di idee, che avrà luogo quest’inverno. Le tre iniziative dell’estate sono accomunate da una modalità di fare arte improntata sulle relazioni che vengono instaurate dall’artista con il territorio in cui opera.

aperto©_2011 _art on the border – Ai tutor Andrea Caretto e Raffaella Spagna il compito di spiegare le modalità di lavoro che verranno utilizzate in questo percorso artistico, in linea con l’essenza stessa della manifestazione. I giovani artisti verranno infatti guidati in un percorso interpretativo del territorio e dovranno restituire attraverso la propria sensibilità artistica la complessa rete di relazioni che essi stessi si troveranno ad intessere nel periodo di permanenza in Alta Valle. I tutors intendono creare un gruppo di lavoro che operi in un’ottica di collaborazione e confronto, per realizzare un ideale percorso di sette opere individuali ma al tempo stesso legate tra loro. Dal dialogo nasceranno rielaborazioni personali accomunate in primis dal materiale stesso con cui le opere saranno realizzate: per quest’anno il materiale di riferimento sarà il legno in tutte le sue declinazioni. Il progetto permetterà a questi giovani artisti di confrontarsi anche con le dinamiche di lavoro tipiche del rapporto artista–committente: in un contesto protetto i sette giovani potranno così sperimentare relazioni e modalità del mondo lavorativo. aperto©_2011 rappresenta, per Caretto e Spagna, un importante esempio di politica culturale e di promozione del territorio attraverso l’arte.

aperto©_la)(qua – Ad illustrare questo progetto, nato come scambio di esperienze artistiche, Francesca Conchieri – Referente per la Valle Camonica di "la)(qua" arte affluente. aperto©_ la)(qua è un dialogo tra territori geograficamente distanti ma vicini per temi e sensibilità: nato nel 2010, il progetto qui presentato unisce la Valle Camonica e le Dolomiti, e più precisamente il Cadore. In un ottica di valorizzare di temi comuni fra i territori e di scambio di esperienze, il progetto prevede per l’estate 2011 la realizzazione di una mostra a tema: “arte _natura al confine/L’acqua e il suo sfruttamento energetico” che verrà inaugurata il 25 giugno al Museo dell’energia idroelettrica – MUSIL di Cedegolo.

(Marta Pagano)

Ultimo aggiornamento 18.06.2011
top