aperto_20 newsletter #2 Distretto Culturale di Valle Camonica

aperto°_20–– è la manifestazione d’arte contemporanea promossa dal Distretto Culturale di Valle Camonica (un progetto di: Comunità Montana di Valle Camonica, Consorzio Comuni BIM di Valle Camonica, Fondazione Cariplo).
Ogni anno vengono individuati un tema (arte dal confine), un materiale di riferimento (quest’anno il legno, dopo il ferro dell’edizione 2010) e un artista di riferimento attorno ai quali sono attivati laboratori e percorsi di ricerca rivolti ai giovani.
Tutto su www.vallecamonicacultura.it/aperto2011

_____presentazioni
Abbiamo chiesto alle tre fondazioni che patrocinano aperto°_2011 quali sono i punti di contatto tra la nostra manifestazione e la loro mission.

Rispondono
Orietta Brombin, Responsabile Attività Educative PAV/Parco Arte Vivente Torino

Il PAV/Parco Arte Vivente, centro sperimentale d’arte contemporanea, ha aderito all’invito di Giorgio Azzoni a partecipare attraverso il patrocinio artistico al progetto aperto°_2011. La realtà del PAV, un museo urbano della Città di Torino, è piuttosto diversa dalla dimensione raccolta e carica di storia delle sedi diffuse della Valle Camonica. La distanza tra le nostre realtà mi fa osservare attraverso il web gli scorci paesaggistici, le botteghe artigiane, le torri, le tracce preistoriche. Tutto questo mi affascina perché sento il desiderio di conoscere la storia vissuta da quelle pietre, dal legno, dalla vegetazione e dagli abitanti della Valle. Le persone del luogo saranno inizialmente caute ma, sicuramente, prenderanno piacere al gioco. Sono molto vicina agli artisti che avranno l’onore di produrre un segno artistico in quegli stimolanti contesti. Si tratta di sette giovani artisti fortunati (oltre che di talento per essere stati scelti) perché stanno partecipando a un’impresa favorita proprio dalla notevole ricchezza dei luoghi. Andrea Caretto e Raffaella Spagna sono le guide ideali perché attenti ai dettagli, abituati a sistematiche metodologie di lavoro e sensibili alle variazioni degli sviluppi progettuali e relazionali in costruzione.
Insomma, si percepiscono tutti gli elementi positivi, anche se complessi, per le progettazioni site specific che attendiamo di conoscere al loro compimento.

Il PAV – ideato da Piero Gilardi, artista relazionale ante litteram, con la collaborazione di Gianluca Cosmacini, architetto del paesaggio – propone un approccio concettuale attento a più fattori coesistenti: il contesto nel quale si opera (naturale o antropizzato che sia), il tessuto sociale o le singolarità delle persone presenti e il prodotto artistico che su queste basi si sviluppa. L’attenzione al contesto, alla sua storia e alle forze che vi agiscono è alla base dei programmi che vengono sviluppati in condivisione con il pubblico. La consapevolezza di tutte le forze (materiali, processi, motivazioni) che animano un’opera osservata all’interno del suo contesto (storia, ambiente, individui), permette una lettura critica di ampio respiro, perché tiene conto della complessità sociale e della conseguente produzione artistica contemporanea.

Credo che non sia importante sviluppare delle grandi e solide opere all’interno del progetto aperto°_2011. O almeno, non tutte. Penso sia sicuramente interessante leggere l’insieme dei siti e delle opere realizzate, come una composizione globale. Quasi si trattasse di una narrazione suddivisa in capitoli, dove ciascun autore possa esprimere le sue tonalità, timbro, colore, volume per dare vita a una esperienza d’insieme, maggiore delle sue singole parti.

Stefano Coletto, Curatore, Fondazione Bevilacqua La Masa Venezia

La Fondazione Bevilacqua La Masa possiede una forte connotazione locale, ovvero la promozione dei giovani artisti residenti o domiciliati per motivi di studio nell’area del Triveneto. Ciò avviene attraverso scambi ed esperienze con curatori e artisti nazionali e internazionali oppure con la partecipazione ad iniziative a livelli di visibilità anche differenti che diano però loro la possibilità di misurarsi con la propria ricerca. Ciò significa comunicare e sostenere progetti che per loro possano essere un utile esercizio di formazione e di crescita. Ci sembra che aperto°_2011, un concorso ben organizzato e con obiettivi che puntano sulla qualità dei risultati, vada in questa direzione, come progetto che stimola in modo radicale a lavorare con i linguaggi dell’arte contemporanea in un luogo con forti connotazioni geografiche e sociali; inoltre la componente di riflessione sui materiali crediamo sia una strada da perseguire; sulla ceramica stiamo lavorando con il Museo di Faenza.

Chiara Agnello, Direttore artistico, Careof DOCVA Milano

Careof da oltre vent’anni promuove la ricerca artistica contemporanea sostenendo il lavoro di giovani artisti attraverso progetti espositivi, attività didattiche, archiviazione e conservazione di materiali presso il DOCVA Centro di Documentazione per le Arti Visive
e FDV Residency Program, residenza per creativi alla Fabbrica del Vapore di Milano.
Viste tali premesse, rispetto ad aperto°_2011 troviamo stimolante la proposta di interazione tra gli artisti e i luoghi della Valcamonica. In tale contesto l’arte contemporanea diviene mezzo di indagine e azione sul territorio attraverso la rivisitazione di pratiche e di un sapere artiginale.
Crediamo nel valore dei progetti di residenza per artisti quali importanti occasioni di confronto e crescita professionale, oltre che preziosi momenti di messa in discussione della propria ricerca.

In una società dove l’arte contemporanea troppo spesso produce all’interno di un contesto autoreferenziale, un’iniziativa come aperto°_2011 sembra sottolineare l’importanza del rapporto con una nuova committenza e un pubblico di non addetti ai lavori.

_____news

n°_1 L’assegnazione degli artisti di aperto°_2011 ai Comuni dell’Alta Valle Camonica.

Dopo il primo week end di sopralluogo (avvenuto il 17–18–19 giugno) sono arrivate le assegnazioni; ecco dove lavoreranno gli artisti di aperto°_2011:

a Edolo Cosimo Veneziano
a Monno Maria Zanchi
a Incudine Christian Tripodina
a Vezza d’Oglio Andrea Magaraggia
a Vione Franco Ariaudo
a Temù Chiara Trivelli
a Ponte di Legno Serena Porrati

n°_2 TamTam La rivista del Distretto Culturale di Valle Camonica, è arrivata al suo secondo numero.
La presentazione ufficiale avverrà:
giovedì 30 giugno, ore 20:30
presso la Sala Liberty delle Terme di Boario (BS)


Ospite d’eccezione della serata: Gianni Canova, docente di Storia del cinema e Preside della facoltà di comunicazione presso la Libera Università IULM, noto per essere il fondatore del mensile di cinema Duel (oggi Duellanti), per i suoi saggi sul cinema, per le collaborazioni con grandi testate dell’informazione italiana e, più di recente, per la conduzione de Il Cinemaniaco su Sky Cinema.

L’incontro di giovedì sarà anche l’occasione per presentare il nuovo volto del portale del Distretto Culturale: da luglio, infatti, vallecamonicacultura.it sarà on–line con una nuova veste grafica e una nuova struttura, più agevole e intuitiva della precedente versione.

La serata vedrà la partecipazione del cantautore bresciano Ettore Giuradei, che recentemente ha pubblicato l’album La Repubblica del Sole.


_____facebook dialoga con l’artista

Continuano le live chat per confrontarsi direttamente con gli artisti di aperto°_2011.
L’appuntamento è fissato per ogni lunedì alle ore 20:00 sulla bacheca del profilo Facebook della manifestazione: http://www.facebook.com/profile.php?id=100002475186875

_____agenda eventi
26/06–02/07_ Settimana Natura per Bambini, presso Parco dell’Adamello, Vezza d’Oglio, Bs
30/06 _20:30 Tam Tam, conversazione multimediale con Gianni Canova, presso le Terme, Boario, Bs
30/06 _20:30 Arcaiologhìa, incontri culturali sull’archeologia rupestre, Capo di Ponte, Bs
30/06 _21:00 Montagne al cinema presso il Cinema Garden, Darfo, Bs
02/07 _21:00 Quater sere a Stramadècc, rassegna teatrale, presso il Centro Eventi Adamello, Vezza d’Oglio, Bs
03/07 _14:00 Arte Donna, presso il Castello di Gorzone, Darfo Boario Terme, Bs
09/07 _18:00 Buongiornonotte, la notte bianca di Ponte di Legno, Ponte di Legno, Bs

Cordiali Saluti
Segreteria Organizzativa aperto°_2011

Contatti Tel. 0364/324011 – 338/3853762 Mail: aperto_20@cmvallecamonica.bs.it

Ultimo aggiornamento 28.07.2011
top